top of page

Quale è il vero rapporto tra tempo, denaro e felicità?


Quante volte avrai sentito questo proverbio: Tempo è denaro. I latini dicevano Tempus est pecunia.


Questo è verissimo, ma è anche vero il contrario: il ‘’denaro è tempo’’. Ed è molto importate considerare questo concetto soprattutto quando parliamo di investimenti.


Qualcuno obietterà che ci sono delle differenze tra Tempo e Denaro e questo è vero, ma solo per alcuni concetti.


Ad esempio, il tempo è lineare. I minuti, le ore, i giorni, i mesi e gli anni passano e sono irrecuperabili. Se perdi un giorno è finito lì per sempre. Se sprechi o perdi del denaro, invece, è sempre possibile guadagnarne dell’altro. Come si dice, il denaro va e viene.


Inoltre, il tempo è finito e non trasferibile, il denaro in teoria può essere considerato quasi illimitato e comunque trasferibile.


Proviamo a capire perché tempo e denaro sono intercambiabili.


Ricchezza e lavoro

Se ci pensi bene la ricchezza non è solo un'abbondanza di denaro, ma può essere intesa soprattutto come abbondanza di tempo o tempo potenziale.


Ricchezza = Accumulo di denaro = Accumulo di tempo


Quando accumuli molti soldi, in realtà, accumuli una grande riserva di tempo da utilizzare come preferisci.


Questo concetto può essere considerato uno dei motivi per cui si parla tanto di indipendenza finanziaria.


Quando raggiungi l’indipendenza finanziaria, avendo risparmiato nel tempo e investito in soluzioni che ti producono altra ricchezza, avrai la sicurezza di non dover più lavorare per soldi e quindi avrai la possibilità di utilizzare il tuo tempo come meglio desideri.


Una delle più grandi ironie della società moderna è che tante persone trascorrono così tanto tempo a lavorare per accumulare così tante cose materiali, ma non riescono mai a mettere da parte nulla per il futuro.


Ma perché si verifica questo fenomeno? In uno studio di Thomas J. Elpel viene spiegata la complicata relazione tra il nostro standard di vita sempre crescente e lo sforzo richiesto per raggiungere quel livello di comfort.


Più ti arricchisci e più compri beni materiali per dare alla tua famiglia tutti i confort che la vita offre e solo dopo capisci che stai lavorando sempre più duramente per accumulare cose materiali. Diventa una spirale di vita, dove più cose fisiche possiedi, più devi lavorare per acquisirne altre e meno tempo hai a disposizione.


Come si può sfuggire a questo circolo vizioso? La così detta ruota del criceto? Ci sono due modi, in realtà:


Opzione 1: Spendi di meno, vivi di più.

Il primo modo per allontanarti da questo tapis roulan endonico, che non ti porta alla felicità, è di ridurre deliberatamente la tua spesa in modo che sia al di sotto del livello necessario per mantenere il tuo stile di vita.


Reddito Netto prodotto = Spese correnti + Risparmio


Quando riduci le spese correnti al minimo aumenta automaticamente la quota di risparmio che puoi utilizzare per accumulare ricchezza. In altre parole, la frugalità compra la libertà.


Se riduci il tuo stile di vita, ci vorranno meno soldi per finanziarlo e di conseguenza meno tempo di lavoro. Se guadagni 60.000 euro l’anno e spendi tutto, non ti lasci alcun margine di errore. Se qualcosa va storto, perdi il lavoro, l'inflazione sale alle stelle etc.. sei in un vicolo cieco. Inoltre, non avrai la possibilità di cogliere opportunità inaspettate. Se invece riduci la tua spesa, ad esempio, a 30.000 euro l’anno, ti dai delle opzioni. Puoi scegliere di continuare a guadagnare 60.000 euro e risparmiare la differenza (costruendo una riserva di denaro e quindi di tempo) oppure puoi scegliere di lavorare di meno oggi (sfruttando immediatamente il risparmio di tempo).


Spendere meno ti aiuta a finanziare il tuo futuro.


Opzione 2: acquistare tempo promuove la felicità.

Ma cosa succede se ti piace il tuo stile di vita e non vuoi ridurlo? Oppure non sei nella condizione di ridurlo? C'è ancora un modo per usare il rapporto tra tempo e denaro per aumentare il tuo benessere.


Reddito netto prodotto = Spesa corrente + Spese accessorie


In questo caso spendi il 100% del tuo reddito, ma puoi fare una cosa molto utile per acquisire felicità ed è quello di diversificare le tue spese accessori. Quelle spese in più per conservare il tuo stile di vita.


Ricorda che in tutto il mondo, l'aumento della ricchezza ha prodotto una conseguenza non intenzionale: un crescente senso di scarsità di tempo. L'uso del denaro per guadagnare tempo può fornire un cuscinetto contro questa carestia temporale, promuovendo così la felicità.


Alcuni studi hanno dimostrato che le persone che spendono denaro in servizi che fanno risparmiare tempo riportano una maggiore soddisfazione nella vita. Quindi l'uso del denaro per guadagnare tempo può proteggere le persone dagli effetti dannosi della pressione del tempo sulla soddisfazione della vita.


Se vuoi migliorare la qualità della tua vita, non usare i tuoi soldi per comprare cose materiali, usali per alleviare la “pressione del tempo”. Ad esempio, invece di acquistare il solito SUV di lusso, magari indebitandoti fino al collo, acquista un’auto comoda e spendi quanto hai risparmiato per acquisire dispositivi che ti fanno risparmiare tempo. Assumi una donna di servizio per le attività domestiche, un giardiniere per il tuo giardino o una società di consegna pasti per liberare tempo. Analizza dove perdi tempo e utilizza il denaro per acquisire tempo ogni giorno.


“Quando spendi meno, puoi lavorare di meno e guadagnare tempo o lavorare di più per accumulare ricchezza da spendere per acquisire tempo futuro. Quando spendi tutto il tuo reddito, puoi sempre diversificare le spese per acquisire servizi che ti fanno risparmiare tempo nell’immediato’’

In un modo o nell’atro la frugalità fa guadagnare tempo. Ma a un livello più profondo, la frugalità compra la libertà: libertà finanziaria, libertà dalle preoccupazioni, libertà di trascorrere il tuo tempo come preferisci.


Quando tratti il ​​tempo come denaro e il denaro come tempo, puoi valutare meglio come allocare i tuoi soldi e le tue ore. Quando sai quanto vale il tuo tempo, puoi decidere quando ha senso "esternalizzare" lavori specifici.


Alla fine, c'è un equilibrio da raggiungere, e quell'equilibrio è diverso per ognuno di noi.


Come comportarsi in tale contesto con le tue attività di investimento?

In entrambi i casi esaminati puoi adottare delle strategie di investimento che, in base ai tuoi obbiettivi di vita, ti potranno permettere di gestire al meglio i risparmi accumulati o la diversificazione della spesa.


L’unica cosa che non puoi permetterti di fare, mentre persegui i tuoi obbiettivi di vita, è di perdere in conto capitale i risparmi o la diversificazione delle tue spese.


A questo punto è importante, anzi importantissimo, scegliere le giuste strategie di investimento che ti permettano di mantenere i tuoi soldi, accrescerli e sfidare gli effetti inflazionistici.


Permettimi di darti due soluzioni da seguire:


Prima Soluzione: apri un Piano di Accumulo che segua delle strategie Lazy, adatte, come afferma Ray Dalio, per ogni stagione. Il PAC ti permetterà di investire parte della ricchezza risparmiata, mediando i prezzi di acquisto e mitigando i rischi legati alla volatilità dei mercati e ti permetterà di consolidare un’abitudine necessaria, come quella di acquisire un rigore di vita sufficiente per amministrare il tuo risparmio eliminando spese inutili.


Seconda soluzione: investi un'altra parte dei tuoi risparmi in strategie quantitative attive di tipo Trend Following. Utilizzando queste strategie non dovrai più preoccuparti, di come va il mercato, ma saranno degli algoritmi sofisticati che ti permetteranno, in completo automatismo e tempismo, di cavalcare fasi rialziste dei mercati e di consolidare nelle fasi ribassiste.


Se vuoi approfondire questo argomento chiamami in DM o lasciami un commento. Il tempo va e non torna indietro, prima inizi e meglio è per la tua indipendenza finanziaria.




14 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page